........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 
YouTube player

Apple, dipendenti firmano una petizione contro il rientro in ufficio: “Più contenti e produttivi in smart working” #adessonews

I dipendenti di Apple sono contrari al ritorno in ufficio. Un gruppo di lavoratori dell’azienda si è opposto a quanto richiesto dall’amministratore delegato, Tim Cook, e chiede maggiore flessibilità rispetto ai tre giorni settimanali previsti in ufficio a partire da settembre. Dopo vari tentativi falliti a causa delle nuove ondate di Covid, ora Cupertino è tornata all’attacco: “La collaborazione di persona è essenziale per la nostra cultura”. Così, i lavoratori hanno iniziato a far circolare una petizione all’interno della società, sotto il nome di Apple Together. Si tratta di un “sindacato di solidarietà globale”, composto da alcuni lavoratori di Apple.

La presenza fisica è richiesta il martedì e il giovedì, mentre il terzo giorno sarà deciso con i propri manager a seconda delle esigenze. La petizione, secondo quanto riportato dal Financial Times, osserva come molti dipendenti siano “più contenti e produttivi” a lavorare fuori dagli schemi tradizionali e dichiara un “lavoro eccezionale” durante i due anni di lavoro flessibile. L’obbligo di tornare in sede, si legge nella petizione, “non considera le particolari richieste di ciascun incarico e neanche la diversità degli individui. Quelli che chiedono accordi più flessibili hanno molte ragioni e circostanze impellenti come disabilità, assistenza familiare, preoccupazioni per la salute e per l’ambiente, considerazioni finanziarie o semplicemente l’essere più felici e produttivi”.

Le difficoltà di Apple nel delineare una strategia sul rientro in ufficio riflettono quelle di altre big della Silicon Valley nel decidere il futuro post pandemia. Da un lato la pressione è alta per tornare alla “vecchia normalità” in presenza, dall’altro molti preferiscono lavorare da remoto. Il rischio è quello di una fuga di talenti, alla quale nessuno fra i colossi vuole esporsi. Alla Apple, in particolare, sta ricorrendo una delle politiche più stringenti sul rientro in ufficio rispetto a Google, Microsoft o Amazon, che si sono mostrate più aperte al lavoro da remoto. A Meta, invece, Mark Zuckerberg ha incoraggiato i suoi dipendenti a utilizzare lo smart working. Secondo quanto riporta Ansa, la linea della Silicon Valley è più morbida di quella di Wall Street, dove molti amministratori delegati richiedono da tempo la presenza fisica e dove la contrarietà dei dipendenti si scontra non solo con quella dei capi, ma anche con quella del sindaco di New York, Eric Adams, convinto sostenitore di una riapertura al 100% a sostegno dell’economia in città. Finora, però, nella Grande Mela solo il 40% degli uffici è occupato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.ilfattoquotidiano.it/2022/08/24/apple-dipendenti-firmano-una-petizione-contro-il-rientro-in-ufficio-piu-contenti-e-produttivi-in-smartworking/6773018/”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.