........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Mutuo ponte: cos’è e come funziona #adessonewsitalia

Il mutuo ponte è una forma di finanziamento, già ampiamente utilizzata all’estero, che si sta diffondendo anche in Italia e che è pensata per agevolare chi desidera vendere un immobile per acquistarne uno nuovo.

Quando si parla di “mutuo ponte”, si fa riferimento ad un finanziamento a breve termine che permette di acquistare un nuovo immobile e, al tempo stesso, vendere quello attuale, senza attendere i tempi di transizione generalmente richiesti per una normale compravendita. Scopriamo di cosa si tratta, quali sono gli adempimenti e le condizioni per ottenerlo e quali sono i vantaggi e gli svantaggi legati ad una simile soluzione.

Che cos’è il mutuo ponte e come funziona

Quando si decide di cambiare casa, può manifestarsi l’esigenza di vendere l’immobile in cui si vive per poi acquistarne uno nuovo. Nella maggior parte dei casi, questa condizione è necessaria per disporre della somma di cui si ha bisogno per coprire l’acconto per l’acquisto della nuova casa, per comprare l’immobile oppure per estinguere il mutuo precedentemente attivato sulla vecchia abitazione.

Il problema più frequente quando ci si trova in questa situazione è la mancata corrispondenza tra i tempi di acquisto e di vendita. Spesso, infatti, il vecchio immobile viene venduto prima ancora di aver trovato una nuova casa. Oppure, al contrario, il nuovo immobile è pronto per essere acquistato, ma la vendita del vecchio immobile non è stata ancora effettuata.

È in questo caso che entra in gioco il mutuo ponte. Si tratta di un mutuo a breve termine, la cui durata non supera i 24 mesi e il cui valore non eccede il 60% del valore dell’immobile su cui grava. È un sistema di finanziamento innovativo, pensato per velocizzare e semplificare l’acquisto di nuovi immobili per chi già ne possiede uno e desidera venderlo.

Più nello specifico, il mutuo ponte per cambio casa fornisce una somma che può essere impiegata per l’acquisto del nuovo immobile, prima ancora che sia stata effettuata la vendita di quello vecchio, a patto che si riesca a dimostrare l’intenzione di venderlo. Il finanziamento richiesto dovrà essere rimborsato con i proventi dell’immobile venduto entro 24 mesi.

Come richiedere il prestito ponte?

Al fine di accedere al mutuo ponte per cambio casa, è necessario assolvere ad una serie di adempimenti ed è indispensabile che sussistano determinate condizioni. Innanzitutto, il richiedente è tenuto a presentare all’istituto erogatore alcuni documenti, tra cui l’atto di acquisto del nuovo immobile presso il quale, al termine della compravendita, risulterà residente e la dichiarazione di vendita dell’abitazione di cui è ancora intestatario. Questo passaggio, di norma, non richiede la presenza di un notaio.

Vantaggi e svantaggi del mutuo ponte

L’attivazione del mutuo ponte è una soluzione che porta con sé una serie di vantaggi e svantaggi. Tra i vantaggi di cui è possibile beneficiare optando per questa innovativa forma di finanziamento c’è la possibilità di evitare l’insorgere di problemi in caso di mancata coincidenza tra i tempi di acquisto della nuova casa e di vendita di quella vecchia. Da non sottovalutare, inoltre, la possibilità del richiedente di godere delle agevolazioni fiscali previste per l’acquisto della prima casa, anche qualora ne abbia già beneficiato in passato. Questo è possibile perché, al termine della compravendita, risulterà residente nell’abitazione che sta acquistando.

Per quanto riguarda le rate, esse sono rappresentate solo dagli interessi, e il vantaggio principale è che il richiedente, non appena venduta la prima casa, avrà la possibilità di restituire il debito in un’unica soluzione. Da ultimo, ma non per importanza, i tempi di attesa per l’approvazione del mutuo ponte sono generalmente più brevi rispetto a quelli previsti per l’attivazione di un mutuo tradizionale.

Tra gli svantaggi del mutuo ponte, invece, ci sono i tassi di interesse. Spesso, infatti, gli istituti di credito stabiliscono tassi di interesse molto più alti rispetto a quelli previsti per un mutuo tradizionale. Bisogna considerare, inoltre, che il mutuo ponte è un finanziamento ipotecario: le banche, generalmente, impongono la stipula del mutuo ponte con doppia ipoteca, sia sull’immobile in vendita che sull’immobile che si desidera acquistare.

Mutuo ponte 110% Superbonus: di cosa si tratta

Il Superbonus 110% è un’agevolazione fiscale di cui è possibile beneficiare per coprire le spese sostenute per interventi di ristrutturazione e riqualificazione edilizia. Per usufruire del bonus è possibile ricorrere alla cessione del credito, allo sconto in fattura oppure alla detrazione in sede di dichiarazione dei redditi. Se si opta per la detrazione nella dichiarazione dei redditi, è necessario anticipare l’importo, che verrà poi restituito. In questo caso, se non si dispone di liquidità, è possibile ricorrere al mutuo ponte.

Il mutuo ponte Ecobonus rappresenta la soluzione ideale per chi necessita di liquidità per pagare le imprese che effettuano i lavori. Il finanziamento deve essere utilizzato per spese specifiche, a differenza di ciò che accade quando si richiede un prestito personale classico. L’istituto di credito, dopo aver accettato la richiesta di mutuo ponte 110% Superbonus, eroga l’intero dovuto per il lavoro effettuato direttamente alla ditta che se ne è occupata.

Potrebbe anche interessarti

Ecco qualche informazione aggiuntiva sul mutuo ponte, nonché qualche indicazione utile su come vendere casa con mutuo in corso senza commettere errori.

Come vendere casa con mutuo e comprarne un’altra?

Vendere casa con mutuo in corso e comprarne un’altra è possibile. Le strade percorribili sono quattro: sostituzione di garanzia, accollo al compratore, estinzione anticipata del mutuo e mutuo ponte.

Come spostare l’ipoteca da un immobile ad un altro?

Spostare l’ipoteca da un immobile ad un altro non è tecnicamente possibile. L’unica soluzione è procedere con la cancellazione dell’ipoteca che grava sul vecchio immobile ed attivare una nuova concessione d’ipoteca sul nuovo immobile.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.idealista.it/news/2022/09/23/160885-mutuo-ponte-cose-e-come-funziona”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.